La piattaforma ALCIDE (Analysis of Language and Content In a Digital Environment) nasce dalla collaborazione tra due centri di ricerca della Fondazione Bruno Kessler di Trento: l’Istituto storico italo-germanico e il gruppo Digital Humanities del Center for Information and Communication Technology. Storici e informatici umanistici hanno lavorato alla costruzione di un software originale di analisi del discorso, che unisce strumenti di analisi del linguaggio a modelli di visualizzazione di strutture dati complesse.

La piattaforma consente diversi tipi di analisi automatica dei documenti: l’estrazione di concetti chiave, la ricerca testuale, il riconoscimento di nomi di persona e di luogo, la visualizzazione dei network, l’individuazione delle co-occorrenze, l’analisi della complessità sintattica e semantica dei testi. Il corpus dei documenti riprende integralmente l’edizione A. De Gasperi, Scritti e discorsi politici, I-IV, sotto la direzione scientifica di Paolo Pombeni, Bologna, il Mulino, 2006-2009.

Gli scritti e i discorsi politici

Un modo originale per ripercorrere la biografia di Alcide De Gasperi è partire dagli oltre 2.700 documenti in cui si è tradotta la sua attività di giornalista, intellettuale e uomo politico. Gli scritti e i discorsi, che comprendono articoli di giornale, saggi, interventi politici e istituzionali, documenti diplomatici, sono stati organizzati in ordine cronologico-tematico.

1901–1918
Gli anni asburgici

1919–1926
L’ingresso nella politica italiana

Strumenti di ricerca

Ricerca testuale

 

Permette di individuare lemmi o specifiche stringhe di testo.

Rete Persone

 

Permette di trovare le reti di persone nominate contestualmente..

Luoghi

 

Consente di individuare i luoghi nominati in un testo e/o il luogo di pubblicazione del documento.

Persone

 

Permette di trovare i nomi di persona e le reti di persone nominate contestualmente.

Parole chiave

 

Consente di individuare termini e concetti che caratterizzano un documento o un insieme di documenti.

Co-occorenze

 

Consente di estrarre i termini che co-occorono con una chiave di ricerca.

Cosa puoi fare con Alcide

Per mettere in evidenza le potenzialità di ALCIDE, abbiamo isolato alcuni temi significativi dell’esperienza politica di De Gasperi e li abbiamo analizzati attraverso gli strumenti di ricerca della piattaforma. Sono solo alcuni dei percorsi che ogni lettore può immaginare e seguire.

De Gasperi e la sua retorica

Nella sua vita De Gasperi ha sempre lavorato con le parole: articoli di giornale, editoriali, discorsi tenuti in aule istituzionali dal Comune al Parlamento, o in assemblee e comizi davanti a un pubblico molto vario, composto, via via, da studenti, compagni di partito, folle nelle piazze. Ci si può allora chiedere se ha mai riflettuto su questa sua attività di comunicatore, che tanta parte ha avuto nella sua vita.

Il discorso sull’Europa

Insieme a Konrad Adenauer, Rober Schuman, Jean Monnet e Paul-Henri Spaak, De Gasperi è considerato uno dei padri fondatori dell’Europa. Negli ultimi anni di vita lavorò con energia alla costruzione di un’unità politico-economica dell’Europa occidentale, che ai suoi occhi rappresentava uno straordinario strumento di pace, crescita e sviluppo per i paesi da poco usciti dalla guerra.

Temi e concetti

L’esame dei principali concetti chiave presenti negli scritti e discorsi di De Gasperi restituisce il senso di fusione tra idealità e realtà che ha caratterizzato lo sviluppo del suo progetto politico. Fin dagli anni della formazione il giovane Alcide ha mostrato una certa sensibilità nell'interpretare i profondi mutamenti culturali e sociali in atto.

Religione e politica

Nella formazione e nella vita politica di De Gasperi la dimensione spirituale ha avuto un ruolo di grande rilevanza. Una conferma indiretta del peso che la cultura religiosa ha avuto per il politico trentino viene dall’esame dei nomi di persona citati all’interno dei suoi scritti e discorsi politici : la figura in assoluto più citata è Gesù Cristo (richiamato in 192 documenti), seguito da Mussolini (167), Togliatti (159), Nenni (145), Leone XIII (95)

Cultura e retorica

Spesso si dice che De Gasperi fosse un politico interessato più alla concretezza dell’azione che alla dimensione teorica e culturale. In realtà, però, De Gasperi nei suoi scritti accenna spesso a riferimenti culturali specifici, con finalità retoriche.

Partito e governo

De Gasperi è ricordato come uno dei maggiori statisti italiani. Vero e proprio emblema dell’”uomo di Stato” portato a servire il Paese, egli è stato anche “uomo di partito” e “uomo di governo”. Vale allora la pena chiedersi quale concezione abbia avuto del partito e del governo, due dei principali poli intorno a cui è ruotata la sua lunga azione politica.

Gruppo di lavoro

Supporto storico e linguistico

Maurizio Cau
ISIG, FBK

Matteo Largaiolli
Università di Trento

Sviluppo software

Sara Tonelli
Digital Humanities, FBK

Giovanni Moretti
Digital Humanities, FBK

Rachele Sprugnoli
Università Cattolica

Web design

Matteo Moretti

Attulamente il sito e la piattaforma sono ottimizati per piattafome desktop